content top

IMPRESA RETE n.1: COSA SI INTENDE PER IMPRESA RETE

Come annunciato nel Post del 18.05.2011 ha inizio la serie lunga di post sull’argomento: Come costruire e far funzionare un’impresa rete. Sarò lieto di ospitare autori diversi su capitoli specifici.   Il numero di Post previsti potrà variare da 30 a 40 a seconda della specificità degli argomenti che mi troverò ad affrontare.

1. Cosa si deve intendere per impresa rete.

Ogni volta che due o più unità professionali, individuali o organizzate, decidono di unire in modo formale le proprie risorse per sviluppare affari insieme, ridurre i costi ed aumentare il valore per la clientela,  siamo di fronte ad un’ impresa rete. Nel caso si uniscano individui abbiamo un’organizzazione professionale rete. Nel caso si uniscano aziende abbiamo una vera e propria impresa rete. Ad entrambe le tipologie farò riferimento in seguito, tenuto conto che  le differenze tra le due tipologie sono impercettibili.

Le condizioni affinché ci si trovi fronte ad una effettiva impresa rete sono quindi le seguenti:

a)   i componenti devono essere almeno due

b)   l’organizzazione dev’essere formale, ossia deve funzionare in base a regole scritte,uguali per tutti, che tutti dovranno rispettare.

c)   i partecipanti devono darsi lo scopo comune di fondo  di ridurre i costi ed aumentare il valore per i clienti.
d)  i  titolari ed i collaboratori di ogni unità aziendale condividano il principio secondo il quale, pur rimanendo autonomi, rinunciano a qualcosa in funzione di migliori risultati futuri. Le rinunce ed i risultati migliori futuri dovranno essere fissati nelle regole di governo dell’impresa rete stessa.

Non ho trovato approccio migliore per concettualizzare l’impresa rete se non quella sin qui fornita. Le definizioni che ho incontrato mi sono apparse troppo rigide o troppo vaghe. Soprattutto ho visto prevalere la componente giuridica su quella imprenditoriale. Più è rigida la definizione di impresa rete più i partecipanti sono indotti a trovare vie di uscita per non rispettarne i principi di fondo. Più é vaga più induce a porre tante regole.

La locuzione impresa rete é di derivazione anglosassone (network). Come tale è molto aperta. Non necessariamente i network si pongono vincoli formali. Forse per questa ragione una definitizione collaudata italiana di validità generale non l’ho trovata.

In ogni network è sufficiente condividere scopi e metodologie di lavoro. La reiterazione della collaborazione nel tempo porta automaticamente al consolidamento dei network, Qualcosa di simile è successo nei distretti italiani, sia bresciani, sia marchigiani e veneti.

Lo sviluppo dell’ICT e l’esigenza di affrontare la globalizzazione ha indotto a conferire una fisionomia formalizzata all’impresa rete.

Dal percorso annunciato all’inizio dovrebbero scaturire gli aspetti che caratterizzano il funzionamento di qualsiasi impresa rete.

Comments are closed.