content top

CONTENUTI PER RIPOSIZIONARE UNA CHIESA (4°POST)

Dopo aver analizzato i contenuti dei precedenti Post, a partire dal 1° Post del 23. 11. 2013 passiamo ora a descrivere i contenuti riguardanti la implementazione del riposizionamento di una chiesa. D’ora innanzi il gruppo o i gruppi di lavoro dovranno parlare di contenuti.

I contenuti sono fondamentali. Essi costituiscono l’insieme di ingredienti ed azioni che mano a mano saranno implementate dai vari gruppi di lavoro.

Il primo ingrediente é rappresentato dal sito web. Non esiste riposizionamento senza un proprio sito web. Quando il sito includerà parecchie chiese o una intera diocesi, potranno definirsi portali. I portali non sono altro che dei  siti che si occupano di diversi argomenti. Nel nostro caso gli argomenti riguardano le singole chiese

Beninteso, siccome non é detto che tra i componenti i gruppi di lavoro  siano inclusi dei web designer occorrerà lanciare tale iniziativa alla stessa maniera come é stata annunciasta la costituzione dei gruppi di lavoro.

Concentriamoci su un’unica chiesa. La costruzione del sito web é fondamentale per comunicare con i fedeli.

Il requisito fondamentale del sito web é il seguente: dev’ essere interattivo. E’ come dire che  deve essere costruito in modo da mettere in grado il parroco o il vice parroco di far sapere ai fedeli cosa accade nell’ambito delle attività parrocchiali, e viceversa.

Sono esempi di comunicazioni da parte del parroco o vice: gli orari delle messe, il bollettino o informatore parrocchiale, la sintesi dei sermoni domenicali, gli annunci di nuovi eventi, gli annunci di nuove iniziative, la diffusione di eventi significativi all’interno del territotio parrocchiale, ecc.

Sono esempi di comunicazioni da parte dei fedeli: qualsiasi desiderio espresso dai fedeli e che abbia a che fare con le attività parrocchiali o che possa coinvolgere sia il parroco che i gruppi e sottogruppi di lavoro. In particolare, proposte da fare al parroco o al vice parroco, la proposta di iniziative teatrali, l’offerta di collaborazioni, eventuali critiche ai comportamenti di alcuni parrocchiani, o agli interventi del parroco e vice parroco.

Evidentemente, affinché il sito web che la chiesa ha appena costruito funzioni occorre che lo utilizzino sia i componenti i gruppi di lavoro sia i parrocchiani.

Ove tra i parrocchiani siano molti quelli che non dispon gono di un pc o non sono in grado di usarlo potrebbe essere lanciata una prima iniziativa di formazione. Coloro che lo desiderino potranno fruire di un breve corso di formazione da parte di alcuni dei giovani che compongono i sottogruppi di lavoro. Nell vicinanze cis arà pure un rivenditore di pc con il quale si potrebbe stipulare un accordo di concessione di pc in comodato.

Chi ne fruirà si renderà conto che il pc o qualsiasi tipo di tablet sono ormai indispensabili per la vita di tutti i giorni.

Alle persone anziane o non in grado di utilizzare il pc o il tablet le comunicazioni potranno essere fornite dagli eventuasli nipoti o da  vicini di casa.

 

 

 

 

 

574
Lascia una recensione

avatar
153 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
105 Comment authors
Health and FitnessHealth and FitnessHealth and FitnessHealth and FitnessHealth and Fitness Recent comment authors
  Subscribe  
Notificami
Health and Fitness
Ospite

Attractive section of content. I just stumbled upon your site and in accession capital to assert that I acquire in fact enjoyed account your blog posts. Anyway I will be subscribing to your feeds and even I achievement you access consistently fast.